RIVISTA L'INDUSTRIALE rivista specializzata nella compravendita di macchine utensili nuove ed usate disponibili presso i migliori rivenditori specializzati; ed inoltre interviste, news, economia, fiere, novità dalle industrie...

SCOPRI DI PIÙ»
MACCHINE IN VENDITA

Ricerca tra migliaia di macchine utensili in vendita, nuove, usate, da aste, liquidazioni e fallimenti.

ANNUNCI DI RICERCA

Leggi gli annunci di chi cerca macchine utensili.

VENDI LA TUA MACCHINA

Registrati e metti in vendita on line le tue macchine utensili usate e nuove.

RIVISTA L'INDUSTRIALE
rivista specializzata nella compravendita di macchine utensili nuove ed usate disponibili presso i migliori rivenditori specializzati; ed inoltre interviste, news, economia, fiere, novità dalle industrie...
SFOGLIA
l'ultimo numero
ABBONATI A
L'INDUSTRIALE
SCOPRI DI PIÙ»
RICERCA
RIVENDITORE
rivenditore
nazione
provincia
LE FIERE
Le principali FIERE ITALIANE ED ESTERE inerenti il mondo della lavorazione dei metalli
ELENCO FIERE
Macchine utensili, incrementi a doppia cifra nel 2018
di Marinella Croci - 


Per l’industria italiana della macchina utensile, automazione e robotica il 2018 si chiuderà con incrementi a doppia cifra.

La produzione è infatti salita a 6.900 milioni di euro (+13,4%), con consegne all’estero per 3.630 milioni (+7,2%) e sul mercato interno per 3.270 milioni (+21,1%).



Secondo l’elaborazione UCIMU su dati Istat nei primi otto mesi dell’anno i principali Paesi di destinazione dell’export italiano sono stati Germania (246 milioni, +11,6%), Cina (237 milioni, +7,1%), Stati Uniti (223 milioni, +9,5%), Polonia (143 milioni, +49,8%), Francia (135 milioni, -4,6%). Non sono disponibili dati più aggiornati.

In termini di consumo si registra una crescita del 25,9% a 5.620 milioni di euro, di cui l’import pesa per 2.350 milioni.



Il valore complessivo del fatturato, qui oltre alle macchine utensili si conteggiano anche parti, utensili e controlli numerici, ha superato i 9 miliardi di euro.

Nel 2019 UCIMU prevede un ulteriore aumento della produzione (+2%) a 7.040 milioni, trainata dalle esportazioni che dovrebbero toccare quota 3.810 milioni (+5%). La domanda interna si dovrebbe arrestare a 5.630 milioni (+0,2%) con ripercussioni sia sulle consegne interne (3,230 milioni, -1,2%) sia sull’import (2.400 milioni, +2,1%) che ne risulta avvantaggiato.

Nel 2019 il dato di export crescerà di un punto percentuale a 54,1%.


Un momento della conferenza stampa

Alla conferenza stampa di fine anno, Massimo Carboniero, presidente UCIMU, ha evidenziato come solo la metà delle imprese metalmeccaniche italiane abbia fatto investimenti nel periodo compreso tra il 2017 e la prima parte del 2018. Per questo motivo auspica che le misure incentivanti proseguano anche in futuro.